Virtual Volunteer  è il nuovo sito web, smartphone-friendly, lanciato da Croce Rossa Italiana e Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa per aiutare le persone migranti: una sorta di bussola per orientarsi nel paese d’accoglienza, una piattaforma per informare sui servizi disponibili presenti sul territorio

Come funziona

Tramite geolocalizzazione, la piattaforma permetterà a rifugiati, richiedenti asilo e persone rimaste fuori dalla rete dell’accoglienza presenti sul nostro territorio, di individuare i vari servizi messi a loro disposizione dalla CRI e dalle altre associazioni nelle loro vicinanze: ambulatori, consultori, mense, dormitori, luoghi dove ricevere assistenza legale gratuita e supporto psicologico. Sulla mappa le persone migranti troveranno segnalati anche i tre Safe Point di Croce Rossa attualmente operativi (Catania, Trapani e Cagliari). Inoltre, sulla piattaforma sarà possibile leggere anche informazioni dettagliate sul servizio Restoring Family Links per la ricerca dei membri della propria famiglia.

Perché un sito per i migranti

L’uso delle nuove tecnologie è fondamentale anche nell’azione umanitaria. Penso che questa sia la maniera migliore e più concreta per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato, rispondendo a un bisogno reale delle persone migranti. Esperimento già testato con successo in Grecia e Svezia, dove il portale ha fatto registrare trentamila visitatori e duecentoquarantamila pagine visualizzate, in soli otto mesi.

Per vedere il promo

https://www.youtube.com/watch?v=lkhYhOxdYwM&feature=youtu.be

Photo Credit: Emiliano Albensi/Croce Rossa Italiana