TUTTA LA CROCE ROSSA VICINA AI VOLONTARI DI SCANDICCI
TUTTA LA CROCE ROSSA VICINA AI VOLONTARI DI SCANDICCI

Davvero una brutta notizia per tutta la Croce Rossa italiana quella dell’incendio di Scandicci, divampato lo scorso 13 marzo all’interno del cantiere per la costruzione di un edificio della CRI. Ho voluto ricordare che il Comitato Nazionale è e sarà sempre pronto ad aiutare i volontari della cittadina toscana. 

Ho ricevuto la triste notizia a Panama, il 13 marzo scorso: un potente incendio è divampato in via Vivaldi, a Scandicci (Firenze), all’interno di un cantiere per la costruzione di un edificio della Croce Rossa. Al momento del rogo all’interno del cantiere si trovavano alcuni operai e, fortunatamente, nessuno si è fatto male. Dai primi rilievi non sarebbero stati trovati elementi che possano far pensare a cause dolose. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno impiegato ore a domare le fiamme, e i carabinieri.

La vicinanza ai volontari della Croce Rossa di Scandicci

Ho espresso a nome mio, del Consiglio direttivo nazionale e del presidente regionale Francesco Caponi, tutta la nostra vicinanza ai volontari della Croce Rossa di Scandicci. Dopo il sollievo per aver constatato l’assenza di feriti, l’amarezza è stata tanta: erano anni, infatti, che i nostri volontari lavoravano per raccogliere fondi per costruire la nuova sede che, nei loro programmi, doveva essere inaugurata a breve per diventare un nuovo punto di riferimento della cittadinanza tutta. Per questo ho voluto ricordare loro che il Comitato Nazionale è e sarà sempre pronto ad aiutarli.